Dolce metà 11: La Befana, l'oroscopo e i buoni propositi per il 2009 (16 gennaio 2009)


Elisa: Care amiche e cari amici della Dolce metà, ben ritrovati a questa undicesima puntata con Cesare e Elisa. Oggi è il 16 gennaio 2009 e forse per gli auguri di buon Anno siamo un po' in ritardo.  Non siamo comunque in ritardo per presentarvi qualche curiosità dell'oroscopo 2009 e i nostri buoni propositi per l'anno nuovo.


Cesare: Un saluto anche da parte mia. Sì, Elisa, direi che hai ragione. Le feste con la Befana sono finite da più di una settimana e quindi gli auguri sono fuori tempo massimo.

Elisa: La Befana o l'Epifania tutte le feste porta via.

Cesare: Per fortuna, non se ne poteva più di abbuffate [1], brindisi [2], auguri e regali.

Elisa: Che misantropo [3] che sei. E poi guarda che la Befana è una tradizione che si perde nella notte dei tempi [4]. E non eri tu quello legato alle tradizioni?

Cesare: Ma sì, in fondo questa donna, vecchietta, bruttina, che vola su una scopa ed entra nel camino a portare doni ai bambini...

Elisa: Non cominciare però a fare ironia maschilista sulla Befana. In fondo è lei che ha sempre portato i regali, in ricordo di quelli dei Re Magi [5]. Non quel uomo, vecchio, con la barba bianca, i vestiti rossi, figlio della Coca Cola.

Cesare: Su questo punto hai ragione. Comunque, come hai potuto notare anche quest'anno, per i bambini è impossibile passare il Natale senza Babbo Natale e aspettare la notte del 5 - 6 gennaio per i regali della Befana.

Elisa: Non solo per i bambini. Anche tu non vedevi l'ora di aprire i pacchetti.

Cesare: Ma non si era detto che eravamo in ritardo per gli auguri del nuovo anno e adesso ritorniamo a parlare del Natale?

Elisa: Va bene, voltiamo pagina. Cari ascoltatori, spero che abbiate superato indenni [6] le feste e che il 2009 sia iniziato sotto una buona stella.

Cesare: Ma certo le stelle. Sicuramente se siete dell'Acquario o della Bilancia non dovrebbero esserci problemi, visto che sono i due segni zodiacali più fortunati per il 2009.

Elisa: Insieme alla Vergine, immagino. Come ogni anno, il tuo segno ha sempre un oroscopo favorevole.

Cesare: Gelosa? Il 2009 si prospetta fortunato soprattutto in ambito lavorativo e intellettuale. In una rivista ho addirittura letto che "siamo più intelligenti di un filosofo, più capaci di ascoltare di uno psicanalista e più...

Elisa: modesti del Re Sole. Ma dai, non mi dire che credi a queste cose.

Cesare: Non ci credo, ma se qualcuno mi dice che sarà un anno interessante e meraviglioso non vedo perché devo fare tanto il difficile. Per il Leone, comunque, il 2009 sarà contraddistinto da alti e bassi con un periodo favorevole soprattutto da marzo a luglio.

Elisa: Cosa vuol dire alti e bassi? Sono affermazioni molto vaghe, non c'è mai nulla di preciso.

Cesare: Ma sì, è normale... non voglio adesso difendere gli astrologi e gli indovini [7]. Sono pur sempre un segno di terra, lo sai. Forse, però, ti fa piacere sapere che i Pesci raccoglieranno risultati positivi a partire da aprile-maggio.

Elisa: Speriamo quindi che nostra figlia Ilaria ce la faccia a superare gli esami di ammissione al liceo.

Cesare: I Pesci di solito raccolgono meno di quanto seminato. Stando alle stelle però questa situazione dovrebbe cambiare da aprile, visto che gli esami sono in maggio.

Elisa: Certo, rimangono comunque affermazioni molto vaghe, valide per chiunque.

Cesare: Non è che se hai un oroscopo favorevole non devi più studiare o impegnarti. Semplicemente lo fai con più voglia e convinzione, visto che hai le stelle dalla tua parte.

Elisa: Così va meglio. Non sarebbe in ogni caso la prima volta che gli oroscopi sbagliano. Quest'anno, per esempio, ho letto tutte le previsioni [8] sbagliate che avevano fatto per il 2008.

Cesare: Ah, sì. Dimmi un po' qual è stata la previsione più sbagliata.

Elisa: Innanzitutto, la maggior parte degli oroscopi prevedevano la vittoria di Hillary Clinton e non quella di Obama. Il governo Prodi sarebbe rimasto in carica e infine l'Italia avrebbe dovuto giocare la finale degli Europei.

Cesare: Non male davvero come errori. Il problema è che, normalmente, a marzo non ti ricordi più le previsioni e vivi come se niente fosse.

Elisa: Per fortuna. Secondo me gli oroscopi hanno un successo perché le persone hanno bisogno di una consolazione [9] per le loro insicurezze, può aiutare ad affrontare le sfide [10] del futuro.

Cesare: Può darsi, o forse è un modo come un altro per iniziare positivamente un anno nuovo. Un po' come i buoni propositi [11]. Chi alla fine dell'anno non ha almeno pensato, ah ecco dall'anno prossimo voglio fare questo o quello.

Elisa: SÌ, però con i buoni propositi dipende da noi e non dalle stelle.

Cesare: Certo, li hai anche tu allora?

Elisa: Beh, sì...

Cesare: Sentiamo.

Elisa: Allora, non mangiare troppi dolci, cercare di avere più ordine in casa, buttare quello che non ci serve più, fare qualcosa per me stessa e lavorare meno.

Cesare: Non male come programma per il 2009. Non ci sarà da annoiarsi a casa.
Comunque devo dire che alcuni propositi valgono anche per me. C'è quindi una certa affinità di coppia [12], come si legge negli oroscopi.

Elisa: Spero che almeno quello del regime [13] alimentare sia un impegno anche per te. Ultimamente mi sembra che tu abbia rimesso dei chili in più.

Cesare: Mah, sai le feste.

Elisa: La solita scusa.

Cesare: Ok, lo ammetto. Comunque da settimana prossima: dieta.

Elisa: Cosa vuol dire la settimana prossima? Dimmi una data precisa, altrimenti arriviamo di nuovo a dicembre.

Cesare: Ho capito. Ma quello di non mangiare dolci non era un tuo proposito per l'anno nuovo.

Elisa: Sì, ma in due è più facile, o no?

Cesare: Certo. Allora se siamo in due a volere una cosa, forse quest'anno riusciamo a liberarci di qualche oggetto che gira per casa da anni.

Elisa: Speriamo. Non sarebbe male se riuscissimo a fare qualche viaggio con la macchina piena verso un centro di raccolta [14]...

Cesare: Guarda che non è poi così difficile. Basta preparare tutto quello che non si vuole più e al limite vengono addirittura a casa a ritirare tutto.

Elisa: Vedremo, sai come sono fatta. Prima di buttare una cosa la sposto dieci volte. Non mi viene così facile liberarmi di qualcosa di mio. E poi tu non sei molto diverso.

Cesare: Lo so. Vediamo cosa riusciremo a fare. Mi accontenterei di buttare perlomeno le cose che non funzionano più e mettere in ordine gli oggetti funzionanti che magari potrebbero tornare utili.

Elisa: Ecco, mi sembra un obiettivo realizzabile. E come la mettiamo con il lavorare meno? Negli ultimi mesi ti ho visto poco a casa.

Cesare: Vedrò di fare il possibile. Meno lavoro e in particolare meno stress. Questo è il mio primo proposito. Negli ultimi anni il famoso motto "dolce far niente" è uscito dal nostro vocabolario.

Elisa: Staremo a vedere. Comunque non vorrai diventare un pantofolaio [15]!

Cesare: Subito a stimolare varie attività. Vediamo, intanto cerchiamo di lavorare meno. Cominciamo a passare un paio di serate o giorni senza avere mille impegni [16] e poi vedremo.

Elisa: Forse hai ragione. Di sicuro non ci potranno fare del male.

Cesare: E voi cari ascoltatori avete cominciato l'anno con qualche buon proposito? O avete qualche consiglio per riuscire ad avere meno stress?

Elisa: Beh, spero che fra i buoni propositi ci sia quello di continuare ad ascoltare il podcast. Nel 2008 siete stati molto numerosi. Contiamo sulla vostra presenza anche nel 2009.

Cesare: E ricordatevi che potete sempre lasciare un messaggio.

Elisa: A risentirci quindi il 30 gennaio 2009. Un caro saluto da Elisa

Cesare: e Cesare. Ciao




[1] abbuffata: grande mangiata
[2] brindisi: alzare e toccare i bicchieri per fare gli auguri
[3] misantropo: poco socievole, solitario
[4] notte dei tempi: molto tempo fa
[5] Re Magi: Melchiorre, Baldassarre e Gaspare che portarono in dono al bambino Gesù oro, incenso e mirra
[6] indenne: illeso, senza alcun danno
[7] indovino: persona considerata capace di predire il futuro
[8] previsione: pronostico, ipotesi su ciò che accadrà in futuro
[9] consolazione: conforto, aiuto, sostegno morale
[10] sfida: competizione, ciò che bisognerà fare
[11] proposito: intenzione, obiettivo
[12] affinità di coppia: sintonia, empatia
[13] regime: regole alimentari, dieta
[14] raccolta: deposito dove si possono lasciare oggetti e rifiuti
[15] pantofolaio: persona amante della calma, poco attiva
[16] impegno: obblighi, compiti che si devono svolgere

KOMMENTARE ANZEIGEN  

Messerli Hanni 18-01-2009 19:45
Si Elisa, uno di miei propositi e di continuare ad ascoltare il podcast. Mi piace molto sentire i vostri dialoghi. Grazie