Tempo di caffè 22: Cucciolata, lotta all'evasione fiscale e Vinciguerra (24 febbraio 2012)


Buongiorno a tutti care ascoltatrici e cari ascoltatori. Io sono Laura e anche oggi 24 febbraio vi do un caldo benvenuto a questa nuova puntata di Tempo di Caffè. Oggi inizieremo parlando della cucciolata [1] del cane della mia amica, vedremo poi quali sono le nuove misure che il governo Monti ha adottato per combattere l'evasione fiscale e infine concluderemo con gli occhiali della Signora Vinciguerra. Buon ascolto.



Come vi ho già anticipato, il cane di una mia amica ha avuto da poco due bellissimi cuccioli. Io proprio non credevo che ci si potesse agitare così tanto per la gravidanza di un animale, ma poi ho dovuto ricredermi. Anzi, vi dirò di più, la mia amica non solo sembrava  aver perso la testa, ma ha fatto venire l'ansia anche a me, con tutti i suoi discorsi sul cane e sul parto. Un giorno mi ha telefonato emozionatissima e mi ha annunciato con voce stridula [2] che la cagnolina era incinta. Ma per favore! Dal tono di voce sembrava che avesse vinto la lotteria o che le avessero dato un grosso aumento. Invece... Tutto questo chiasso [3] per un cane... "Carino, per carità, ma sempre un cane!" Poi però non so che cosa è successo, ma giorno dopo giorno mi sono appassionata anch'io a tutta questa storia. Sarà che sia la mia amica sia io siamo single senza figli, sarà che tutte le sere mi tormentava con le sue telefonate che finivano sempre con la storia della gravidanza [4], fatto sta che alla fine mi sono agitata moltissimo. Mi sono ritrovata ad accompagnare la mia amica dal veterinario per fare le ecografie alla cagnolina e siamo andate insieme al negozio di animali per scegliere la nuova cuccia [5] per il parto. Già mi vedevo insieme a lei a tagliare il cordone ombelicale ai cagnolini subito dopo la nascita. Peccato che poi il suo cane abbia deciso di partorire di notte in bagno, da sola. All'inizio non voleva neppure che nessuno si avvicinasse a lei. Era come una leonessa inferocita [6]. Abbiamo dovuto guardare i cagnolini dal buco della serratura [7], perché se solo osavamo aprire la porta di qualche centimetro, ringhiava [8]. Adesso per fortuna si è calmata e ce li lascia anche prendere in braccio. Che carini che sono! Vederli così piccoli è stata un'esperienza indimenticabile.

***

E adesso parliamo ancora una volta di lotta all'evasione fiscale. Bisogna dire che ultimamente in Italia i controlli dell'Agenzia delle Entrate sono notevolmente aumentati e questo grazie alla nuova politica di rigore del governo Monti. Me ne sono accorta io stessa da privata cittadina. A fine gennaio infatti sono andata in un locale milanese sui Navigli [9] e miracolosamente il gestore [10] del bar mi ha battuto lo scontrino fiscale. Pensavo che si sentisse male: in mesi di frequentazione di pub, ristoranti e locali della zona, di scontrini ne ho sempre visti ben pochi. Al massimo ti davano un foglietto con scarabocchiata [11] una cifra sopra. Quella sera invece il cassiere sembrava quasi impazzito: batteva uno scontrino dietro l'altro, con una precisione svizzera. E questo perché accanto a lui sedeva un funzionario dell'Agenzia delle Entrate. Il giorno dopo leggendo il giornale ho scoperto che c'era stato un blitz in tutta la zona dei locali notturni e quella sera chissà perché, i 115 locali controllati, avevano dichiarato il 44 per cento di incassi in più, rispetto al sabato precedente. La stessa cosa era successa a Cortina [12] il mese precedente, dove una giornata di controlli aveva fruttato un magico aumento di fatturato del 300%. Con Monti è quindi iniziata una nuova stagione di lotta all'evasione fiscale e a breve non saranno più possibili casi di persone che dichiarano al Fisco somme del tutto ridicole e che poi possiedono macchine di lusso, barche e mandano i figli a fare costosissimi master all'estero. Dal prossimo giugno cambieranno parecchie cose: per verificare la veridicità [13] delle dichiarazioni dei redditi si avrà un nuovo redditometro, che finalmente prenderà in considerazione oltre 100 voci di spesa, che sono spie del reale tenore di vita del contribuente. Basta quindi con finti poveri che possiedono cavalli da corsa. Da giugno si andrà a controllare anche il possesso di questi animali. Si esamineranno anche gli investimenti, le assicurazioni, le spese per l'istruzione e altre voci  significative. L'Agenzia delle Entrate avrà poi l'accesso diretto a tutti i nostri conti correnti bancari, verificando saldi e movimenti. Insomma chi vorrà fare il furbo, d'ora in poi dovrà stare molto attento.

***

E adesso concludiamo con la Signora Vinciguerra. Come al solito c'è qualcosa che non funziona. Stavolta mi ha telefonato per chiedermi se posso aiutarla a trovare i suoi occhiali da vista. Li ha appoggiati da qualche parte e sono misteriosamente scomparsi. E' da più di un'ora che li sta cercando e sta impazzendo.

-"Accidenti!" - Penso io. - "Proprio adesso che stavo per cenare. Che seccatura [14]!"
Contro voglia smetto di mangiare il mio piatto di spaghetti e vado subito a casa sua. Spero di finire molto in fretta, ma la Signora ci mette un quarto d'ora solo per aprirmi. Non riesce a infilare le chiavi nel buco della serratura. E' troppo piccolo, non riesce a prendere la mira [15], perché lei senza occhiali non vede proprio niente. Se a questo si aggiunge che il suo portachiavi avrà almeno una decina di chiavi praticamente identiche e che le deve provare una ad una... Finalmente mi fa entrare e mi metto subito ad indagare.
-"Allora Signora, riflettiamo attentamente: che cosa stava facendo al momento dello smarrimento [16]?"
-"Niente di particolare. Stavo solo cucinando del pesce e poi sono scesa in giardino a buttare la spazzatura [17]."
-"Allora i suoi occhiali sono in cucina, magari sono caduti per terra. Andiamo a vedere."

E comincio a ispezione la cucina centimetro per centimetro, ma degli occhiali non c'è traccia. Guardo allora in soggiorno, in camera da letto e anche in bagno, ma ancora niente. Allora mi torna in mente la spazzatura. Gli occhiali sono finiti sicuramente là dentro. Ne sono quasi certa. Infilo un paio di guanti e vado in giardino. Controllo i sacchetti dell'immondizia ad uno ad uno, svuoto perfino il cassonetto della carta, ma ancora niente. Sconsolata [18] torno nell'appartamento della Signora Vinciguerra e le dico che non c'è stato niente da fare. Gli occhiali sono spariti nel nulla.

-"Pazienza" - Dice lei - "Si vede che domani mattina ne comprerò un altro paio. Adesso però rilassiamoci un po'. Venga che le offro una bibita fresca. Se vuole del ghiaccio lo prenda pure nel freezer."
E che cosa trovo nel freezer, avvolti per bene nel cellophane, vicino al pesce congelato? Gli occhiali della Signora Vinciguerra ovviamente.

                  

Bene, care ascoltatrici e cari ascoltatori, siamo arrivati alla fine di questa puntata. Ci risentiamo il 9 marzo sul sito www.podclub.ch. Vi parlerò di un pomeriggio di compiti insieme alla mia nipotina, di metodi educativi e naturalmente della mia vicina di casa, la Signora Vinciguerra. Ciao e a presto.




[1] cucciolata: cagnolini nati nello stesso parto
[2] voce stridula: con tono molto acuto, quasi assordante
[3] chiasso: confusione
[4] gravidanza: periodo dal concepimento al parto
[5] cuccia: letto del cane
[6] inferocita: molto arrabbiata, furiosa
[7] serratura: fessura dove si infila la chiave per chiudere la porta
[8] ringhiava: emetteva un suono molto minaccioso, in segno d'ira
[9] Navigli: zona dei locali notturni milanese, dove passano dei canali navigabili
[10] gestore: negoziante, commerciante, proprietario di un locale
[11] scarabocchiata: scritta molto male e con poca voglia
[12] Cortina: località di montagna molto chic
[13] veridicità: verità, sincerità                                       
[14] seccatura: fastidio, disturbo
[15] prendere la mira: prendere la giusta direzione
[16] smarrimento: la perdita di un oggeto
[17] spazzatura: rifiuti, scarti da eliminare che si buttano nel bidone
[18] sconsolata: demoralizzata

KOMMENTARE ANZEIGEN  

Alena 26-02-2012 18:46
Ciao Laura, grazie per il tuo racconto. Mi diverto moltissimo sopratutto con le storie della signora Vinciquerra. Ciao alla prossima puntata. Alena